8.8.18

STARE DA SOLA E SCELLERATAMENTE GODERNE

Quando ero adolescente pensavo che la solitudine fosse direttamente proporzionata alla quantità di amici che mi circondavano o sul numero delle sere che avevo impegnate durante la settimana:
Ovviamente mi sbagliavo.


INSTAGRAM -CRONACHEDIUNABIONDA


Io sono una che fa gruppo, compagnia, chiacchere, sono quella del più siamo meglio è: ma spesso ho trascorso tempo in compagnia sentendomi sola, perché non avevo niente da condividere, o dire, e ancora di più mi sono sentita Sola anche quando ero in coppia, rendendomi conto di perdere tempo.

Non è quanta gente abbiamo intorno a renderci più felici-sereni-tranquilli-sicuri, ma è il come stiamo con noi stessi a fare la differenza.

Non so bene quando ho capito questo, non ricordo il momento preciso, sarà stata la mia indipendenza intrinseca, o forse la mia testardaggine nel voler fare le cose, a capire, che non sempre qualcuno mi sarebbe venuto dietro. 

Tutto dipende da che tipo di valutazione facciamo dello stare da soli, quanto ci siamo simpatiche e se ci consideriamo migliore amiche.
In pratica secondo alcuni studi è come se non ci ritenessimo capaci di soddisfare i propri bisogni e necessità.
Ed ecco che a questo punto ci incasiniamo la vita.

PINTEREST-VIA INSPOCAFE'

Il tutto è nella nostra testa con idee che in due è meglio, un film-lo-shopping-il-mare, e anche se è vero, perchè la condivisione è parte integrante del nostro essere umani, questo non vuol dire che se sola per-un-giorno-un-weekend-una settimana allora è la fine.  
Sono onesta la paura di rimanere soli, è un timore leggittimo, l'idea ci spaventa certo, in fondo siamo animali sociali, ma l'immenso valore che diamo all'altro come salvatore del nostro tempo mi pare una cagata immensa. Cioè, in pratica è come se non riconoscessimo la nostra compagnia come efficace ed essenziale a noi stessi.

Quindi?
Fermiamoci un attimo, ascoltiamoci senza quel qualcuno che ci dà sicurezza, o conferma, smettiamo di riempire i vuoti della giornata e iniziamo a scegliere.

1.Scegliamo cosa ci piace davvero.

2. Scegliamo cosa vogliamo fare da soli o in compagnia.

3. Scegliamo con chi desideriamo trascorrere il nostro tempo.

Solitudine è un'etichetta, dipende soltanto da Noi come vogliamo interpretarla.


2 commenti :

  1. Io se non passo un po' di tempo da sola con cadenza abbastanza regolare esco di testa, che sia per una corsa, una passeggiata o anche solo stare a casa ho bisogno della solitudine per trovare il mio equilibrio
    Nia

    RispondiElimina
  2. Si va bene, tutto molto bello ma qualsiasi persona se passa troppo tempo da sola va via di testa. Il fatto non é stare bene da soli, la parte difficile è crearsi una vita di qualità che non ci faccia mai sentire abbandonati. Ciao.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Follow by Email

 

Google+ Followers

Translate

Visualizzazioni totali

Lettori fissi

Blog Archive